Sei come quella canzone che salti sempre, ma non cancelli mai.
Un giorno un signore con la barba lunga vestito di rosso mi disse: hey tu ragazzino cosa vorresti per natale? io risposi una famiglia. e lui perchè?
perchè mi sono rotto di combattere da solo
quando sto male mi tengo tutto dentro e vorrei sfogarmi con una famiglia che mi ama
avrei voluto passare un natale insieme alla mia famiglia fare l’albero di natale scartare i regali, e invece sto seduto davanti al computer da solo mentre ascolto i vicino felici con tutta la famiglia
avrei voluto essere difeso dalle persone che mi prendevano di mira
avrei voluto dei genitori che mi abbracciassero che mi venissero a prendere fuori da scuola
avrei voluto un padre che mi insegnasse a tirare un calcio a una palla a usare una bicicletta, e a insegnarmi a non usare violenza verso le persone e verso le donne.
invece lui era l’orco della casa che picchiava una madre davanti a un figlio, una madre che voleva togliersi la vita davanti ai miei occhi.
forse chiedo tanto. ma sembra che il mondo mi rinnega l’amore la felicità,

Tanto a qualcuno la dovrai raccontare, prima o poi, la verità.
Alessandro Baricco (via storiadiunapiccolaiena)
Sono nato senza amore e rimango senza l’amore.